Teatro Vascello

 

Il Teatro Il Vascello nasce nel 1989 dalla ristrutturazione del Cinema Vascello, costruito nel 1946, e può essere considerato come una tappa ulteriore del percorso artistico di Giancarlo Nanni e Manuela Kustermann e della Cooperativa La Fabbrica dell’Attore da loro diretta, riconosciuta come Teatro Stabile d'Innovazione dal Ministero per i Beni e le Attività.

La nuova sala concepita dall'arch. Costantino Dardi e da Giancarlo Nanni e con la progettazione esecutiva dell'ingegnere Claudio Viettone è una struttura polivalente che permette il più ampio uso di soluzioni sceniche, teatro a "pianta centrale", "circolare", "a più piani", "all'italiana", con una gradinata per il pubblico di 360 posti, una parte della quale può essere retraibile eliminando 150 posti e ampliando lo spazio-palcoscenico di altri 6 metri di profondità.

Nei tanti anni di attività, il Teatro Vascello ha sempre rappresentato un punto di riferimento per il teatro di ricerca e di nuove proposte e a tutt'oggi si propone come vetrina di esperienze artistiche che non trovano spazio nelle strutture più istituzionali o nei teatri tradizionali.

In seguito alla morte, avvenuta nel gennaio 2010, del cofondatore Giancarlo Nanni, Manuela Kustermann è attualmente unico direttore artistico del Teatro Vascello e della compagnia La Fabbrica dell'Attore - Teatro Stabile d'Innovazione.