Out is me – unanormalestoriatipica

Casa Zoo

 

proveniente da
Prato

di
Lorenzo Clemente, Francesco Gori, Yuri Tuci

con
Yuri Tuci

regia
Francesco Gori

 

 

“Out is me” è un viaggio attraverso il subconscio di un autistico dall’infanzia sino all’età adulta, tra paure, psicofarmaci, amori irrisolti e difficoltà congenite. Yuri Tuci, unico protagonista ed interprete dello spettacolo, racconta la sua esperienza umana oscillando tra surrealismo e realismo. Non  si tratta soltanto di uno spettacolo teatrale, ma è una vera e propria perfomance istrionica di un ragazzo realmente affetto da autismo ad alto funzionamento. Lo spettacolo narra la vicenda umana di Yuri attraverso i suoi occhi, la sua voce, la sua inconfondibile gestualità. La molteplicità di linguaggi è una metafora stilistica dell’autismo: proiezioni video, musica elettronica, viaggi psichedelici e crudo realismo sociale, il tutto filtrato dall’attore che reinterpreta sé stesso, in modo toccante e grottesco. Lo spettatore si trova spesso in imbarazzo, poiché nessun ambito della vita è tralasciato: il sesso, la masturbazione, l’amore, la società, la spiritualità, i rapporti familiari; verità scomode che ogni “normale spettatore” preferirebbe non ascoltare. La morale di questa inconsueta fiaba non è certamente volta alla sensibilizzazione verso i problemi dell’autismo, quanto a porre quella banale ma fondamentale domanda: “quanto è normale la normalità?” E con spirito quasi tarantiniano, pungola la coscienza dello spettatore, in maniera scorretta e cabarettistica.

 

In programmazione per:

Lunedì 14 – ore 19:00 – PALCO B
Martedì 15 – ore 20:30 – PALCO B
Mercoledì 16 – ore 22:00 – PALCO B